Dark Souls Wiki
Advertisement

Per il luogo, vedi Lothric.

Lorian, Principe primogenito e Lothric, Principe secondogenito (chiamati Lorian, Elder Prince and Lothric, Younger Prince nella versione inglese e Ani Ōji rōrian to Ōji Rosu Rikku nell'originale giapponese), spesso chiamati semplicemente Principi gemelli, sono un boss obbligatorio di Dark Souls III e l'ultimo Signore dei Tizzoni del gioco.

Descrizione di gioco

I due principi rifiutarono di diventare Signori dei Tizzoni, preferendo allontanarsi per vedere il fuoco spegnersi a distanza. Una maledizione rende le loro anime quasi inseparabili.

Descrizione[]

Entrambi i fratelli hanno dei capelli lunghi e grigi, una pelle pallida simile a quella degli abitanti di Irithyll e dei corpi smilzi.

Lorian è un cavaliere dall'armatura nera e dorata, che brandisce uno spadone fiammeggiante; l'elmo è a forma di corona e gli copre gli occhi, cosa che però non sembra procurargli alcuna limitazione. È muto e storpio, con delle gambe così deboli da non riuscire a sorreggerlo per più di una manciata di secondi e che lo costringono a spostarsi strisciando o in ginocchio. È incredibilmente alto, con la creatura della cenere che gli arriva appena alle ginocchia.

Lothric appare molto più fragile e ha delle vene visibilmente scure, che indicano la sua malattia, ma nonostante ciò riesce a parlare con tono freddo e formale. Pur essendo più basso di suo fratello, è comunque alto il doppio della creatura della cenere. Indossa degli stracci neri con alcune decorazioni dorate. Durante la seconda fase, si teletrasporta sulla schiena di suo fratello, attaccando con delle stregonerie sacre bianche.

Luogo[]

I Principi gemelli vengono affrontati in cima al Castello di Lothric, al di fuori dell'Archivio centrale. Il giocatore deve attraversare un secondo grande ponte, sorvegliato da un grande numero di soldati vacui e da alcuni cavalieri di Lothric.

Ci sono due scorciatoie disponibili accessibili attraverso due ascensori. La prima si trova alla fine dell'Archivio centrale, immediatamente dopo aver sconfitto Albert, il Cavaliere del Leone, Kamui, la Mano Nera, e Kriemhild, figlia del Cristallo, appena prima del grande ponte dove il sentiero si divide per permettere al giocatore di accedere alla prigione di Gertrude. L'ascensore qui porta il giocatore al falò dell'Archivio centrale. Il secondo si trova invece alla fine del grande ponte, appena prima di entrare nella sala del trono di Lothric; l'ascensore sulla destra porterà il giocatore nell'area appena fuori dall'archivio, presso l'intersezione che porta all'Armatura dell'Ammazzadraghi e all'Altare del Sole. Il secondo ascensore è doppio e ha una Lastra di titanite sotto di esso.

Lore[]

Lothric e Lorian (insieme a Ocelotte) sono i figli di re Oceiros e della Regina di Lothric. Il figlio maggiore, Lorian, era un tempo un prode cavaliere che sconfisse da solo il Principe demone, permeando il suo spadone con il potere del fuoco. Lothric, al contrario, nacque malato, debole e avvizzito e non sembra aver ricevuto alcun tipo di addestramento militare: ma fin dalla nascita fu cresciuto ed educato a compiere il proprio destino e diventare Lord dei tizzoni, glorificato al punto da essergli attribuito lo stesso nome della nazione. Ocelotte, invece, è stato portato via dal padre Oceiros appena nato: rifugiatosi nella cappella privata nel giardino del re, lo definisce "figlio di draghi" e affermava che possedesse dei poteri speciali. Alla sua nascita, la regina abbandonò per sempre il regno e il re cadde sempre più nella follia.

La famiglia reale, particolarmente sotto il regno di Oceiros, desiderava creare un erede così forte da poter vincolare la Prima Fiamma senza immolarsi, sopravvivendo come Signore dei Tizzoni. Resisi però conto di non poter generare biologicamente un individuo sufficientemente forte, si affidarono a mezzi indicibili.

Nonostante la sua condizione fragile e cagionevole, Lothric sarebbe divenuto Lord dei Tizzoni, mentre il fratello primogenito Lorian avrebbe ereditato il trono. Egli era tuttavia niente più che un fragile giovane in pessime condizioni fisiche, così piccolo da riuscire ad indossare i propri abiti da neonato anche come adulto. Si decise allora di unire, con un potente incantesimo, le anime dei due fratelli, così che la forza prodigiosa di Lorian avrebbe dato vigore al giovane Lothric: suo fratello maggiore Lorian accettò questa decisione, ma nel tempo le sue energie si prosciugarono, rimanendo così egli stesso muto e storpio. Per questo motivo, le loro anime sono inseparabili e Lorian può morire solo se anche Lothric viene ucciso.

Poiché le anime dei due erano ormai divenute quasi inseparabili, si pensò che sarebbe stato sufficiente al principe per vincolare la fiamma. Tuttavia, le oscure trame della corte, i segreti rivelati al giovane Lothric dal suo precettore e lo stato del mondo nonostante i numerosi sacrifici già offerti per la Fiamma furono sufficienti a convincere i due a rifiutare il loro ruolo di Signori dei Tizzoni, preferendo lasciare che il fuoco si spegnesse.

Poiché il sacrificio designato si era rifiutato di bruciare, venne attivato un piano di emergenza che riportò in vita tutti i precedenti Signori dei Tizzoni perché offrissero la loro forza rimasta per la fiamma. Ma quando la campana suonò per indicare che la fiamma stava svanendo, solo Ludleth di Courland si presentò per aiutare, e gli altri tre rinunciarono al loro dovere per vari motivi. Yhorm era troppo disperato per la distruzione della propria città da sacrificarsi per la fiamma, Aldrich ebbe ulteriori visioni e partì per divorare gli dei, mentre i Guardiani dell'Abisso vennero corrotti dall'Abisso presente sotto il loro forte e iniziarono a combattersi fra loro.

Un giorno apparvero le Mura, una gigantesca spaccatura provocata da un movimento sismico che elevò la terra sotto il castello, sollevando quest'ultimo sopra il ponte. L'unica via di fuga venne quindi tagliata, i messaggeri non avevano modo di ritornare e i pellegrini erano incapaci di rifugiarsi in qualunque luogo. La città si trovò in uno stato di assedio.

Fu l'ultima goccia, e nella capitale scoppiò una feroce guerra civile: i cavalieri di Lothric si schierarono con l'Alta sacerdotessa per difendere il governo di Oceiros e tentare di convincere i principi a riconsiderare la loro scelta, dall'altra i Cavalieri degli Angeli tentarono un colpo di stato dopo la disperazione causata dal tradimento dei principi e dallo sconcerto nell'apprendere e condizioni del re. I pellegrini di Londor, che tentavano di convertire i popolani alla Chiesa Nera mentre degli angeli cercarono inutilmente di convincere i principi. Infine Lothric e Lorian, ferocemente decisi a lasciare che la Fiamma morisse una volta per tutte, si asserragliarono nelle loro stanze, protetti dalla loro guardia personale. I cavalieri della valle boreale, inviati da Sulyvahn, il Gran Sacerdote di Irithyll, per stabilizzare Lothric e uccidere i principi ribelli, si trovano nei punti strategici della capitale: fra questi vi sono la Danzatrice e Vordt, nessuno dei quali è riuscito a raggiungere le stanze di Lothric e entrambi uccisi dal Campione della cenere.

Quando quest'ultimo raggiunge i due fratelli, Lothric lo schernisce come "un altro tenace contendente", mentre su tutto il pavimento sono visibili mucchi di piume, segno che degli angeli sono stati lì, come per Gertrude nella sua gabbia. Lo scontro con Lorian, seppur storpio e debole, dimostra le grandi abilità del principe: quando questi cade, il fratello corre in suo aiuto, ridandogli vigore. Lorian non potrà mai morire finché non muore il fratello, in quanto le loro anime sono legate. "Poiché questa è la nostra maledizione"


(WIP: quanto segue è contenuto per una pagina dedicata al regno di Lothric)

Il regno di Lothric, che portava il nome del secondogenito, era un grande territorio situato sulle montagne. Era noto per i suoi ammazzadraghi e sviluppava strumenti speciali per assisterli nella caccia; con il tempo, tuttavia, iniziò ad addomesticarli.

Il regno era diviso in tre organizzazioni, chiamate i Tre Pilastri, data la loro grande importanza per i sovrani.

  • Il Cavaliere era, come il nome suggerisce, la forza di combattimento principale, che addestrava i guerrieri. Gli era permesso addestrare i dragoni, che divennero quindi un simbolo del potere di Lothric. Con i loro draghi e le devastanti armi costruite, alcune delle quali venivano ulteriormente potenziate da miracoli, i cavalieri di Lothric schiacciavano chiunque li minacciasse. Quando gli Studiosi si impadronirono dell'archivio, i Cavalieri strinsero una forte alleanza con l'Alta Sacerdotessa. Chiunque si prendesse direttamente cura di lei veniva benedetto da un potere divino.
  • L'Alta Sacerdotessa pare occuparsi della fede di Lothric. L'attuale sacerdotessa è Emma, che fu balia del principe Lothric quando era piccolo. Le sacerdotesse sono collegate alla Via Blu e ai Guerrieri del Sole. Un altro tipo di religione che nacque in questo periodo fu quello di Gertrude, Figlia degli Dei, santa ancella della regina (secondo alcuni sua figlia) che venne visitata dal membro di una razza di messaggeri divini chiamati Angeli e che ricevette da esso un messaggio, divenendo però cieca e muta. Ciò portò alla nascita dei cavalieri alati e la fede angelica divenne molto diffusa per il regno, pur essendo però considerata eresia e non venendo riconosciuta da nessuno dei Tre Pilastri.
  • Gli Studiosi erano il centro accademico di Lothric, e per la loro importanza ricevettero l'accesso all'Archivio centrale vicino al castello. Per questo motivo, anche se non si entra nel dettaglio, erano disprezzati dai Cavalieri e dai chierici dell'Alta Sacerdotessa. Durante il periodo di ostilità fra stregoni e chierici, catturarono Gertrude e la imprigionarono in una gabbia, facendo esperimenti su di lei così da sviluppare un nuovo metodo per lanciare stregonerie e miracoli. Un giorno vennero visitati da due predicatori gemelli, stregoni che avevano padroneggiato le arti di Logan, ottenendo così accesso alle arti di Seath. Questi gemelli, chiamati Saggi di Cristallo, addestrarono gli studiosi e funsero da guide spirituali durante le loro ricerche. Le loro ricerche erano però tanto maligne e corrotte quanto quelle di Seath, che veneravano come il Drago pallido, e avevano dei disastrosi effetti collaterali che portavano alla pazzia chiunque non prendesse le adeguate precauzioni. In particolare, re Oceiros si interessò al loro operato, volendo utilizzare il proprio sangue reale per uno scopo più alto. Il primo degli studiosi, che dubitava il vincolo del fuoco, divenne l'insegnante privato del principe Lothric.
  • Pur non essendo un pilastro, i Cacciatori erano un abile contingente di guerrieri che operava nelle ombre e spesso raggiungeva luoghi oltre la frontiera di Lothric. Essi erano autorizzati a ignorare le regole, compiendo così azioni proibite ai Tre Pilastri. Alcuni dei requisiti per divenire cacciatore erano un'elevata destrezza, abilità nel tiro con l'arco e la capacità di brandire due armi. Quando un cacciatore continuava a perseguire il suo ruolo anche sotto il sovrano successivo, diveniva una Mano Nera; solo tre cacciatori sono divenuti Mano Nere: Gotthard, noto per le sue doppie spade, e Kamui, proveniente dalle Terre Orientali e che si forgiò una seconda lama appositamente per riuscire a entrare nei ranghi.

Evocazioni[]

  • Orbeck di Vinheim: Se il giocatore gli ha dato tutte e quattro le pergamene ed ha acquistato tutti i suoi incantesimi, Orbeck abbandonerà l'Altare del Vincolo e sarà possibile evocarlo per questo scontro. Il suo segno di evocazione appare sulla sinistra, oltre il grande ponte.
  • Sirris dei Regni della Penombra: Se il giocatore ha terminato la sua storia aiutandola a sconfiggere Hodrick e ha accettato la sua offerta di servire come cavaliere, sarà possibile evocarla per questo scontro. Il suo segno di evocazione appare alla sinistra della coltre di nebbia.

Informazioni sullo scontro[]

Quando il giocatore entra nella sala del trono, verrà riprodotto un filmato nel quale Lothric inizia a parlare, sottolineando di non essere interessato a diventare un Signore dei Tizzoni. Lorian, suo fratello, uscirà quindi strisciando dalle ombre, preparandosi allo scontro.

Inizialmente, si affronterà soltanto Lorian. Benché questi sia storpio e incapace di muovere le gambe, sarà aiutato da Lothric, che provvederà a teletrasportarlo per l'arena, sia ai lati del giocatore che a distanza. Tutti gli attacchi di Lorian infliggono danni medi e da fuoco.

L'attacco più potente di Lorian lo vede allontanarsi dal giocatore e iniziare a caricare il proprio spadone con energia sacra; dopo qualche secondo, sbatterà lo spadone sul terreno, scatenando un raggio di luce verso il giocatore. Questo attacco è sufficientemente potente da uccidere il giocatore in un singolo colpo, quindi è imperativo che venga schivato.

Una volta ucciso Lorian, verrà riprodotto un secondo filmato nel quale Lothric scende per aiutarlo, aggrappandosi poi alla sua schiena. Lo scontro quindi ricomincerà, questa volta contro entrambi i Principi Gemelli.

Nella seconda fase, Lorian possiede le stesse abilità di prima, ma è aiutato da Lothric, che lancia vari incantesimi. Essi includono una versione modificata di Anime a ricerca e Lancia dell'anima.

I due fratelli posseggono due barre della vita distinte, danneggiabili attaccandoli separatamente. Poiché è Lothric il Signore dei Tizzoni, è necessario concentrarsi su di lui. Se Lorian viene nuovamente ucciso, Lothric inizierà a caricare un incantesimo per resuscitarlo, scatenando poi un attacco ad area.

Una volta prosciugata la barra della vita di Lothric, anche Lorian cadrà con lui, terminando lo scontro.

Oggetti lasciati[]

Oggetto Soul of the Twin Princes
Anima dei principi gemelli
Cinders of a Lord (Lothric, Younger Prince)
Tizzoni di un Signore
Percentuale Garantita Garantiti

Note[]

  • Gli attacchi di Lorian possono essere parati, ma non è possibile sferrare un contrattacco. È però possibile farlo barcollare, sferrando così un colpo critico.
  • È possibile deviare la "Lancia dell'anima" di Lothric, ma è richiesto un tempismo perfetto.
  • Se il giocatore viene ucciso durante la seconda fase, sarà necessario ripeterle entrambe.

Curiosità[]

  • Nonostante la comparsa del messaggio "Signore dei Tizzoni Distrutto", i due non hanno mai vincolato la fiamma.
  • Lothric è considerato l'antagonista principale del gioco.
  • Lothric è doppiato in lingua inglese da Harry Lister Smith, che ha prestato la voce anche a Gwendolin il Sole Oscuro in Dark Souls.
  • Quando il giocatore raggiunge i due fratelli, Lothric lo schernisce come "un altro tenace contendente", come a dire: "un altro che prova a convincermi, ancora non vi siete stancati?". E' dunque probabile che gli angeli che ci hanno preceduto non abbiano minimamente convinto il principe a cambiare idea.

Galleria[]

Colonna sonora[]

Dark Souls III[]

Twin Princes[]

https://youtu.be/L6sFp6pG6_w

Advertisement